I dolori articolari sono la causa di numerose consultazioni mediche, che vanno da infiammazioni puntuali a causa di colpi, contratture, sforzi eccessivi e una lunga eccetera, a processi cronici come l’artrosi, l’artrite e altri tipi di problemi reumatologici.

La medicina naturale fornisce soluzioni in ogni caso, quindi il terapeuta naturale Javier Mansa ci offre alcuni metodi particolarmente utili.

ARGILLA PER IMPACCHI

L’ argilla (rosso o verde) è altamente raccomandato per alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione e la velocità di recupero di contusioni, distorsioni, artrite, artrosi, ecc E ‘utilizzato in cataplasma ½ a 1 cm di spessore applicato alla zona dolorosa, da 1 a 3 volte al giorno fino a miglioramento.

Per dossi e nodi l’argilla è molto efficace

Viene preparato con acqua fredda a colpi, colpi di scena , zone infiammate o arrossate e con acqua calda nei dolori reumatici senza infiammazione , nevralgie, contratture, ecc.

PIANTE CHE CALMANO IL DOLORE

Nel mondo della medicina erboristica ci sono molte opzioni con grandi risultati quando si tratta di alleviare il “dolore osseo”.

  • Boswellia (Boswellia serrata). La resina contiene un componente (acido boswellico) con potenti effetti anti-infiammatori e anti-artritici . Ha anche virtù protettive dei componenti del giunto, riducendo la sua degenerazione. Usato jack da 350 a 450 mg di estratto , da 1 a 3 volte al giorno . Evitare in gravidanza e allattamento.
  • Curcuma (Curcuma longa). Specie gialla con proprietà antinfiammatorie (inibisce le prostaglandine infiammatorie simili ad alcuni farmaci), ampiamente utilizzata nei disturbi reumatici acuti e cronica. Sono utilizzati 350 a 500 mg di estratto di radice a secco di 1 a 3 volte al giorno. Evitare nei calcoli biliari , durante la gravidanza e l’ allattamento.

Ci sono piante con grandi proprietà anti-infiammatorie

  • Ginger (Zingiber officinale). È stato dimostrato che blocca i composti infiammatoriche sono molto presenti nei disturbi reumatici. Il rizoma viene utilizzato da questa pianta, da 1 a 3 volte al giorno. Prudenza in caso di ulcera gastrica.
  • Luppolo (Humulus lupulus). Con virtù sedative e rilassanti , aiuta a ridurre la tensione muscolare nelle contratture. Si consiglia di assumere da 250 a 450 mg, da 1 a 3 volte al giorno. Evitare in caso di insufficienze respiratorie , se si prendono ansiolitici, e durante la gravidanza o l’allattamento.

SUPPLEMENTI CHE AIUTANO LE ARTICOLAZIONI

Prima di prendere qualsiasi tipo di integratore, è necessario consultare uno specialista per consigliarti l’opzione migliore nel tuo caso. Pensa che se hai altre patologie o prendi alcuni farmaci, devi tenerne conto.

  • Zolfo organico Methylsulfonylmethane o MSM è il più usato. Migliora l’elasticità e la spugnosità della cartilagine, ha calmante le virtù articolari e muscolari. Può essere utile in numerosi disturbi articolari come artrite, artrosi, tendiniti, ecc. Si consiglia di assumere da 1 a 3 grammi al giorno , suddivisi in 1-3 dosi dopo i pasti. Evitare l’assunzione di anticoagulanti, gravidanza e allattamento.
  • Coral Sango. È un corallo marino, con una composizione di oltre 70 minerali, tra cui calcio e magnesio, che rafforzano le ossa e migliorano l’attività neuromuscolare . Si consiglia di assumere da 1 a 2 grammi al giorno, divisi in 2 dosi dopo i pasti, per 1 o 3 mesi.
  • Magnesio. È indispensabile per il metabolismo del calcio, del collagene. Può essere correlato ad alcuni dei sintomi della fibromialgia, aiuta a ridurre la frequenza delle contratture e le rampe muscolari . La dose raccomandata è di 200-400 mg di citrato di magnesio al giorno, con pasti, da 15 a 30 giorni.

Il magnesio agisce contro le rampe muscolari

  • Collagene idrolizzato. È un nutriente essenziale per la salute delle articolazioni, che migliora l’elasticità e la fermezza dei tessuti. Può essere utile in diversi disturbi articolari, come tendiniti, artrosi, artriti, ecc. Si consiglia di assumere da 5 a 12 grammi al giorno, suddivisi in 1 o 2 dosi.
  • Condroitina e glucosamina solfato. Essi sono i componenti principali della cartilagine, e l’assunzione di integratori aiuta a proteggere cartilagine delle articolazioni e ad alleviare il dolore causato da osteoartrite. Hai bisogno di diverse settimane per portare i suoi benefici, questi effetti sono mantenuti per diverse settimane dopo l’interruzione del trattamento. Indicato soprattutto in osteoartrite, si è raccomandato per prendere 600 a 800 mg al giorno di condroitin solfato e 1.200 a 1.500 mg al giorno di glucosamina per 3 mesi, un mese di riposo e continuare a prendere 2 mesi, e riposare uno.