I dolori articolari sono la causa di numerose consultazioni mediche, che vanno da infiammazioni puntuali a causa di colpi, contratture, sforzi eccessivi e una lunga eccetera, a processi cronici come l’artrosi, l’artrite e altri tipi di problemi reumatologici.

La medicina naturale fornisce soluzioni in ogni caso, quindi il terapeuta naturale Javier Mansa ci offre alcuni metodi particolarmente utili.

ARGILLA PER IMPACCHI

L’ argilla (rosso o verde) è altamente raccomandato per alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione e la velocità di recupero di contusioni, distorsioni, artrite, artrosi, ecc E ‘utilizzato in cataplasma ½ a 1 cm di spessore applicato alla zona dolorosa, da 1 a 3 volte al giorno fino a miglioramento.

Per dossi e nodi l’argilla è molto efficace

Viene preparato con acqua fredda a colpi, colpi di scena , zone infiammate o arrossate e con acqua calda nei dolori reumatici senza infiammazione , nevralgie, contratture, ecc.

PIANTE CHE CALMANO IL DOLORE

Nel mondo della medicina erboristica ci sono molte opzioni con grandi risultati quando si tratta di alleviare il “dolore osseo”.

  • Boswellia (Boswellia serrata). La resina contiene un componente (acido boswellico) con potenti effetti anti-infiammatori e anti-artritici . Ha anche virtù protettive dei componenti del giunto, riducendo la sua degenerazione. Usato jack da 350 a 450 mg di estratto , da 1 a 3 volte al giorno . Evitare in gravidanza e allattamento.
  • Curcuma (Curcuma longa). Specie gialla con proprietà antinfiammatorie (inibisce le prostaglandine infiammatorie simili ad alcuni farmaci), ampiamente utilizzata nei disturbi reumatici acuti e cronica. Sono utilizzati 350 a 500 mg di estratto di radice a secco di 1 a 3 volte al giorno. Evitare nei calcoli biliari , durante la gravidanza e l’ allattamento.

Ci sono piante con grandi proprietà anti-infiammatorie

  • Ginger (Zingiber officinale). È stato dimostrato che blocca i composti infiammatoriche sono molto presenti nei disturbi reumatici. Il rizoma viene utilizzato da questa pianta, da 1 a 3 volte al giorno. Prudenza in caso di ulcera gastrica.
  • Luppolo (Humulus lupulus). Con virtù sedative e rilassanti , aiuta a ridurre la tensione muscolare nelle contratture. Si consiglia di assumere da 250 a 450 mg, da 1 a 3 volte al giorno. Evitare in caso di insufficienze respiratorie , se si prendono ansiolitici, e durante la gravidanza o l’allattamento.

SUPPLEMENTI CHE AIUTANO LE ARTICOLAZIONI

Prima di prendere qualsiasi tipo di integratore, è necessario consultare uno specialista per consigliarti l’opzione migliore nel tuo caso. Pensa che se hai altre patologie o prendi alcuni farmaci, devi tenerne conto.

  • Zolfo organico Methylsulfonylmethane o MSM è il più usato. Migliora l’elasticità e la spugnosità della cartilagine, ha calmante le virtù articolari e muscolari. Può essere utile in numerosi disturbi articolari come artrite, artrosi, tendiniti, ecc. Si consiglia di assumere da 1 a 3 grammi al giorno , suddivisi in 1-3 dosi dopo i pasti. Evitare l’assunzione di anticoagulanti, gravidanza e allattamento.
  • Coral Sango. È un corallo marino, con una composizione di oltre 70 minerali, tra cui calcio e magnesio, che rafforzano le ossa e migliorano l’attività neuromuscolare . Si consiglia di assumere da 1 a 2 grammi al giorno, divisi in 2 dosi dopo i pasti, per 1 o 3 mesi.
  • Magnesio. È indispensabile per il metabolismo del calcio, del collagene. Può essere correlato ad alcuni dei sintomi della fibromialgia, aiuta a ridurre la frequenza delle contratture e le rampe muscolari . La dose raccomandata è di 200-400 mg di citrato di magnesio al giorno, con pasti, da 15 a 30 giorni.

Il magnesio agisce contro le rampe muscolari

  • Collagene idrolizzato. È un nutriente essenziale per la salute delle articolazioni, che migliora l’elasticità e la fermezza dei tessuti. Può essere utile in diversi disturbi articolari, come tendiniti, artrosi, artriti, ecc. Si consiglia di assumere da 5 a 12 grammi al giorno, suddivisi in 1 o 2 dosi.
  • Condroitina e glucosamina solfato. Essi sono i componenti principali della cartilagine, e l’assunzione di integratori aiuta a proteggere cartilagine delle articolazioni e ad alleviare il dolore causato da osteoartrite. Hai bisogno di diverse settimane per portare i suoi benefici, questi effetti sono mantenuti per diverse settimane dopo l’interruzione del trattamento. Indicato soprattutto in osteoartrite, si è raccomandato per prendere 600 a 800 mg al giorno di condroitin solfato e 1.200 a 1.500 mg al giorno di glucosamina per 3 mesi, un mese di riposo e continuare a prendere 2 mesi, e riposare uno.

Siamo stanchi di vedere e leggere quanti trasformano il loro corpo sulla base di prodotti extra di dubbia provenienza. Si parla molto dei cicli, delle punture e dei farmaci non ufficiali che gonfiano il muscolo con conseguenze non raccomandate.

Per alcuni, l’aumento della massa muscolare è un sacrificio brutale perché quella struttura non è data dalla loro genetica naturale. Questo è il caso della maggioranza, tuttavia, ci sono alcune linee guida che alla fine funzionano costruendo una massa muscolare solida.

Ovviamente devi avere pazienza e dare zucchero di canna a due fattori fondamentali: nutrizione e allenamento.

AUMENTO DEI CARICHI

Aggiungere più peso alle sessioni di forza è fondamentale per tutta la vita. Ma è vero che la progressione deve essere graduale senza voler iniziare la casa sul tetto.

Quando usiamo la stessa routine da molto tempo (questo comporta gli stessi carichi) , quello che succede è chiamato fase di ristagno , questo è dove, quando il muscolo è già comodo e abituato a un sollevamento pesi concreto; dobbiamo dargli un po ‘di più se il nostro obiettivo è aumentare il volume e, a sua volta, dare forma a ciò che abbiamo già raggiunto.

ESERCIZI MULTIARTICOLARI

Sebbene si debba sempre iniziare da uno stato fisico che è stato lavorato e adattato allo sport, l’ American College of Sports Medicine (ACSM) ritiene che l’allenamento per la forza debba includere sia esercizi monoarticolari che multi-articolari.

Questi primi coinvolgono, come suggerisce il nome, un’unica articolazione. Un sacco di concentrazione e coinvolgimento nella consapevolezza del corpo. Qui avremmo attivato i nostri muscoli rafforzandolo. Potremmo designarlo come un buon primo caso.

Bene, il secondo passo sarebbe quello di ottenere forza, dimensioni e volume nei muscoli coinvolti. Questo si ottiene facendo esercizi multiarticolari (parliamo di squat, stacchi …) qui sono coinvolti molti più muscoli ei movimenti sono energici, esplosivi e più carichi.

Riduce anche il numero di ripetizioni dando tutto ciò che possiamo in pochi ma molto ben fatto. Tu lasci l’anima, ma funziona per raggiungere il nostro obiettivo.

ORMONE DELLA CRESCITA

Questo suona come quello che stava giocando il ragazzino della classe, così da essere letteralmente all’altezza dei suoi compagni di classe.

Questo ormone, presente nel corpo, ha la funzione di preservare o aumentare la massa muscolare, mantenendo basso il grasso corporeo, migliorando la circolazione, rafforzando le ossa, controllando i livelli di colesterolo e proteggendo contro i fattori dell’invecchiamento.

Ovviamente può essere ottenuto esternamente, ma l’intenzione è di aumentare la nostra senza aggiunte chimiche in modo naturale e sicuro .

Un elenco da seguire … dormire 7-8 ore per rigenerare i muscoli, avere un fegato pulito e sano, assumere proteine ​​di qualità a cena, assumere carboidrati a basso indice glicemico (optare per l’integrale), evitare zucchero soprattutto dopo l’allenamento e facendo esercizi ad alta intensità (tipo HIIT) .

PRENDERE PIÙ PROTEINE

L’ideale per questo è di mangiare tra 1,2 e 2 grammi per chilo di peso. Hai diverse opzioni, fallo attraverso la nutrizione, ma qui è possibile che per raggiungere quel livello di apporto proteico puro devi gonfiare per mangiare, e forse non ne hai voglia.

Puoi anche farlo come supplemento e qui la cosa è molto varia . Perché se non ti piace l’idea di ottenere polvere animale, le proteine ​​vegetali (come i piselli) stanno dando molto per parlare del bene nel mercato degli integratori. Hanno sapori freddi come cioccolato, vaniglia, fragola … e digeriscono molto meglio dell’animale.

Lì lo lasciamo, l’ultima parola per essere Hulk è sempre tua. Ma prima di tutto … PAZIENZA!

È difficile per te perdere peso o vuoi farlo più velocemente? Sei venuto nel posto giusto. Preparati a perdere peso senza soffrire la fame.

La dura realtà è che le idee tradizionali – mangiare di meno, correre di più – non funzionano a lungo termine. Contare le calorie, esercitare diverse ore al giorno e ignorare la fame? Ciò sta soffrendo inutilmente, perdendo tempo e la tua preziosa forza di volontà: sta perdendo peso per i masochisti. A lungo andare, quasi tutti se ne vanno e questo è il motivo per cui c’è una crisi dell’obesità.

Fortunatamente, c’è un modo migliore.

La conclusione? Gli ormoni sono quelli che regolano il peso. L’unica cosa necessaria è ridurre l’ormone dello stoccaggio del grasso, l’insulina, e perderai il peso che facilmente ti supera.

I migliori consigli per perdere peso

Sei pronto? Andiamo! Inizia la lista sopra (la più importante) e continua fino a quando necessario. Clicca su qualsiasi consiglio per leggerlo completamente. Forse hai solo bisogno del primo.

1. Effettuare una dieta a basso contenuto di carboidrati

Se vuoi perdere peso, dovresti iniziare evitando gli zuccheri e gli amidi (come il pane) . Questa è una vecchia idea: o più c’è stato un numero infinito di diete per perdere peso basandosi sul mangiare meno carboidrati. La novità è che ora ci sono molti studi scientifici moderni che hanno dimostrato che limitare i carboidrati nella dieta è il modo più efficace per perdere peso.

Ovviamente, è ancora possibile perdere peso con qualsiasi dieta: devi solo mangiare meno calorie di quelle che brucia, giusto? Il problema con questo semplicistico consiglio è che ignora una cosa molto ovvia e importante: la fame. Alla maggior parte della gente non piace “mangia solo di meno”, cioè, costantemente affamato. Questa è una dieta per i masochisti. Prima o poi, una persona normale si arrenderà e mangerà: questo è il motivo per cui le “diete yoyo” sono così diffuse.

Il principale vantaggio della dieta a basso contenuto di carboidrati è che ti fa venir voglia dimangiare di meno . Anche senza contare le calorie, la maggior parte delle persone in sovrappeso consuma meno calorie seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati. Zuccheri e amidi possono aumentare il livello di fame, mentre evitarli possono ridurre l’appetito a un livello appropriato. Se il corpo vuole una quantità adeguata di calorie, non devi preoccuparti di contarle. Pertanto: le calorie contano, ma non devi contarle.

Inoltre, uno studio del 2012 ha dimostrato che le persone che seguivano una dieta a basso contenuto di carboidrati hanno  bruciato 300 più calorie al giorno a riposo!  Secondo uno dei professori di Harvard che ha sviluppato lo studio, questo vantaggio  “è uguale al numero di calorie che normalmente vengono bruciate durante un’ora di esercizio a intensità moderata” . Immagina: un’ora in più di esercizio senza fare veramente l’esercizio.

Conclusione: una dieta a basso contenuto di carboidrati riduce la fame, rende il mangiare meno facile e può persino aumentare la combustione dei grassi a riposo. Ancora e ancora studi dimostrano che mangiare meno carboidrati è il modo intelligente per perdere peso e migliorare alcuni importanti indicatori di salute.

2. Mangia quando hai fame

Non avere fame L’errore più comune quando si inizia una dieta a basso contenuto di carboidrati è ridurre l’assunzione di carboidrati quando si ha ancora paura dei grassi. Carboidrati e grassi sono le due principali fonti di energia per il corpo, e il tuo corpo ha bisogno di almeno uno dei due.

Basso contenuto di carboidrati e basso contenuto di grassi = fame

La restrizione di carboidrati e grassi provoca fame, voglie e affaticamento. Prima o poi la gente non può sopportarlo e rinunciare. La soluzione è  mangiare più grassi naturali fino a quando non sei soddisfatto . Ad esempio:

  • burro
  • Crema e crema
  • Olio d’oliva
  • Carne (incluso il grasso)
  • Pesce grasso
  • bacon
  • uova
  • Olio di cocco, ecc.

Mangia sempre abbastanza per essere soddisfatto, soprattutto quando inizi a perdere peso. Fare questo con una dieta a basso contenuto di carboidrati significa che il corpo brucerà il grasso che mangi come combustibile perché i livelli di ormone dello stoccaggio del grasso, l’insulina, saranno inferiori. Diventerai una macchina brucia grassi: perderai il peso in eccesso senza affamarti.

Sei ancora paura di grassi saturi? Non essere. La paura di grassi saturi si basa su teorie obsolete che  la scienza moderna ha dimostrato che si sbagliano . Il burro è un alimento eccellente; tuttavia, si prega di consumare i grassi prevalentemente insaturi (ad esempio , l’olio di oliva, avocado, pesce grasso), se si preferisce: mediterranea potrebbe essere una dieta a basso contenuto di carboidrati, e  funziona anche bene .

Mangiare quando sei affamato significa anche qualcos’altro:  se non hai fame, probabilmente non hai ancora bisogno di mangiare . Seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati, puoi contare ancora sui tuoi sentimenti di fame e sazietà. Mangia il numero di volte al giorno più adatto a te.

Alcune persone mangiano tre volte al giorno e, di quando in quando, mangiano uno  spuntino tra i pasti (occhio: mangiare spuntini spesso potrebbe significare che si dovrebbe aggiungere più grasso extra ai pasti per aumentare la sazietà). Altre persone mangiano solo una o due volte al giorno e non mangiano mai spuntini. Fai ciò che funziona meglio per te, l’importante è mangiare quando hai fame.

3. Mangia cibi autentici

Un altro errore comune nel seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati è di farsi ingannare dalla pubblicità creativa di prodotti speciali “low carb”.

Ricorda: una dieta a basso contenuto di carboidrati efficace che è efficace per perdere peso dovrebbe essere basata sul  cibo reale . 

I cibi reali sono quelli che gli esseri umani hanno mangiato per migliaia, o meglio, milioni di anni, ad esempio carne, verdure, uova, burro, olio d’oliva, noci, ecc.

Se vuoi perdere peso, dovresti evitare i prodotti speciali “low carb” che ne sono pieni. Questo dovrebbe essere ovvio, ma gli inserzionisti creativi stanno facendo tutto il possibile per imbrogliarti (e ottenere i tuoi soldi). Ti diranno che puoi mangiare biscotti, pasta, gelato, pane e un sacco di cioccolato con una dieta a basso contenuto di carboidrati fino a quando comprerai il tuo marchio. Sono pieni di carboidrati, non farti ingannare.

E il pane a basso contenuto di carboidrati? Fai attenzione: se è fatto con i cereali, puoi star sicuro che non è a basso contenuto di carboidrati, ma anche così, alcune aziende cercano di venderlo come opzione a basso contenuto di carboidrati.

Il cioccolato a basso contenuto di carboidrati di solito contiene molti zuccheri che il produttore non considera come carboidrati. Tuttavia, il corpo può assorbire circa la metà di questi carboidrati, che aumenta i livelli di glucosio nel sangue e di insulina. Il resto dei carboidrati finisce nel colon e può causare gas e diarrea. Inoltre, l’uso di qualsiasi dolcificante può causare il desiderio di zucchero di persistere.